Presentata la rassegna Donne In Difesa Di

il: 6 novembre 2017

COMUNICATO STAMPA

L’Associazione Yaku Onlus ha presentato questa mattina la rassegna “Donne In Difesa Di”, una serie di incontri in Trentino che per tutto il mese di novembre ragioneranno attorno alle tematiche della violenza di genere e del protagonismo femminile nei luoghi di conflitto. 

Verso il 25 novembre giornata mondiale contro la violenza di genere

Erano presenti l’Assessora alle Pari Opportunità e Cooperazione allo Sviluppo Sara Ferrari, il Servizio Attività internazionali con il dott. Raffaele Farella, il Centro per la Cooperazione Internazionale, il Centro Servizi Volontariato, il Forum Trentino per la Pace ed i Diritti Umani, le Vicesindache di Tenna, Calceranica al Lago e Caldonazzo. 

Per sottolineare il ruolo fondamentale della cooperazione internazionale che nei territori, attraverso progetti, confronti e forme di solidarietà, può fare la differenza. 

“E’ interessante che le donne trentine si organizzino per incontrare altre donne: mi pare significativo poi il metodo che è stato scelto, quello di mettere in rete istituzioni, associazioni e movimenti per la costruzione di una percorso di rafforzamento del protagonismo femminile, a cui la politica purtroppo ancora risponde solo in parte”. Così Sara Ferrari, assessora alle Pari Opportunità e Cooperazione allo Sviluppo della Provincia di Trento, in conclusione della conferenza stampa che questa mattina si è svolta presso il Centro per la Cooperazione Internazionale di Trento per presentare la rassegna organizzata da Yaku Onlus “In Difesa Di”. Un incontro con la stampa che ha visto  insieme il Centro Servizi Volontariato, il Centro per la Cooperazione Internazionale, il Centro Studi Difesa Civile, il Forum Trentino per la pace ed i Diritti Umani e le tre amministrazioni comunali della Valsugana – Tenna, Calceranica e Caldonazzo – con le tre vicesindache, nel nome della lotta contro al violenza di genere. 

“Si tratta di un evento importante – ha detto Francesca Caprini, referente di Yaku Onlus – perché attraverso il dialogo fra associazioni, istituzioni e movimenti, mettiamo in campo azioni concrete per la difesa delle donne e in particolare delle attiviste, che nel mondo sono oggetto di minacce e violenza; ma anche per sensibilizzare le donne e gli uomini del nostro territorio sulla necessità di agire insieme contro le discriminazioni e per la difesa dei diritti umani e dell’ambiente”.

Elisa Rapetti, del Centro per la Cooperazione Internazionale, ha sottolineato l’importanza della collaborazione con Yaku e il Centro Studi Difesa Civile per il corso di formazione su “Genere e Conflitti” che per il 2017/2018 approfondirà due focus su Colombia e Tunisia. Con il CCI il 24 di novembre Yaku ha costruito la conferenza internazionale che vedrà attiviste colombiane, tunisine e rappresentanti delle istituzioni per i rifugiati dei Paesi baschi, insieme per parlare della solidarietà internazionale in difesa delle donne e contro al violenza di genere. 

Giorgio Casagranda, Presidente del Centro Servizi Volontariato del Trentino, ha riconfermato la volontà attraverso il bando Forma Percorsi, di sostenere progetti in difesa delle donne e dei beni comuni, mentre le tre vicesindache – Elisabetta Wolf di Caldonazzo, Loredana Camin di Tenna e Cinzia Tartarotti di Calceranica al Lago – hanno espresso il loro entusiasmo nell’accogliere incontri di respiro internazionale perché: “E’ importante anche che un po’ di mondo venga in Valsugana”, ha detto Tartarotti. 

Le rappresentanti istituzionali – l’assessora Ferrari e le vicesindache – non hanno potuto non condividere l’amara considerazione di quanto la politica trentina sia ancora indietro nella valorizzazione della rappresentanza femminile, sia per quanto riguarda i numeri – in giunta provinciale c’è solo una donna – che per quanto riguarda il livello di elaborazione di alcune tematiche: “La politica trentina fa fatica a rispondere alle domande urgenti del nostro tempo: basti vedere le proporzioni fra uomini e donne nelle rappresentanze economiche e politiche”, ha detto la Ferrari. 

“In questo momento le donne sono un motore di cambiamento in molte parti del mondo e per questa esposizione rischiano ancora più che in passato: in Colombia ad esempio, mentre si cerca di portare a termine il processo di pace, assistiamo ad una vera e propria mattanza di attivisti e leader comunitari. In questo panorama l’accanimento verso le donne è evidente, ed è significativo: se da una parte ha radici culturali in società profondamente machiste e patriarcali, dall’altra è il modello economico che le donne sembrano sfidare, con alternative più solidali ed eque, che fa paura”, hanno chiosato i rappresentanti di Yaku. 

La rassegna “Donne In Difesa Di” avrà inizio questo 8 novembre a Calceranica al Lago, alle ore 20.00 nella sala delle Associaizioni, con il dialogo fra la blogger e attivista internazionale Caterina Amicucci e Agitu Ideo, profuga politica dell’Etiopia e imprenditrice in Val dei Mocheni con La Capra Felice. Si ragionerà su landgrabbing e megaprogetti in Africa,  riflettendo anche sulla dimensione trentina per la possibile costruzione della Valdastico in Valsugana. 

(scarica le biografie dei relatori e i comunicati stampa)

La rassegna si concluderà il 24 novembre con la partecipazione di Tatiana Roa Avendano, una delle ecologiste più importanti dell’America latina, che presenterà uno studio internazionale sull’impatto delle attività estrattive sulle donne delle comunità indigeni, contadine e periurbane in America latina, e la partecipazione di Francesco Martone, della rete In Difesa Di, che presenterà i risultati dello studio condotto dal TNI – Transnational Institute , sulla criminalizzazione delle Ong e dei movimenti di base in Europa. 

Saranno inoltre presenti tra le relatrici:

Itziar Caballero Gozales: coordinatrice equipe di genere – CEAR, Commissione di Aiuti ai Rifugiati – Paesi Baschi;
Ouejdane Mejri: attivista tunisina Associazione Pontes – Tunisia;

Il 24 novembre alle ore 17.00 presso il CCI di Vicolo San Marco, 1 a Trento, si terrà la tavola rotonda fra associazioni, per conoscere la rete In Difesa Di e ragionare insieme sulle attività e le azioni congiunte per la difesa delle/dei difensore/i dei diritti umani ed ambientali nel mondo. 

QUI la rassegna degli incontri in Valsugana

QUI la locandina dell’incontro internazionale del 24 novembre

alcune foto dell’incontro.

Trento, 6 novembre 2017