Il progetto di Interscambio fra Italia e Colombia

il: 15 maggio 2018

DONNE PER UNA PACE BENE COMUNE : Un interscambio fra Italia e Colombia in sostegno dei processi di valorizzazione di genere e di Difesa della Madre Terra

Nell’ambito delle attività di cooperazione internazionale e militanza che Yaku sviluppa in Colombia con organizzazioni per i diritti umani e comunità nei territori di conflitto, sono state invitate dal 19 maggio al 4 giugno in Italia per una serie di incontri, tre delegate referenti di percorsi di resistenza e costruzione della Pace in Colombia. Le tre donne appartengono ad associazioni, movimenti ed esperienze simboliche del Paese andino, che dall’anno scorso sta affrontando un difficile momento a seguito della firma degli Accordi di Pace fra l’esercito guerrigliero delle FARC e il governo del Presidente della Repubblica colombiana Juan Manuel Santos.

Oltre agli incontri pubblici, politici ed istituzionali, il percorso prevede degli incontri di formazione all’interno del progetto di Interscambio realizzato da Yaku ed appoggiato dalla Provincia Autonoma di Trento – Servizi Attività Internazionali “Donne per una pace bene comune fra Italia e Colombia”. 

Gli incontri formativi seguono quelli della rassegna Donne In Difesa Di di novembre e i  percorsi di formazione realizzati da Yaku in collaborazione con il Centro per la Cooperazione Internazionale di Trento e il Centro Studi Difesa Civile (CSDC) su Genere e Cooperazione Internazionale lo scorso gennaio.

Fra i/le partecipanti dei corsi previsti dal Progetto di Interscambio, verranno selezionate tre delegate italiane per partecipare alla serie di incontri in Colombia nel gennaio 2019, insieme alle organizzazioni colombiane con cui Yaku collabora: la Commissione Interecclesiale di Justicia y Paz Colombia e il Censat Agua Viva – Amigos de la Tierra – Colombia.

Il prossimo 25 di maggio alle ore 15.00 presso il Centro per la Cooperazione Internazionale di Trento, Vicolo San Marco,1 – ci sarà l’incontro fra le partecipanti alla formazione e le tre delegate colombiane

LE TAPPE DEL PROGETTO: 

1.) Corso di formazione a Trento: YAKU (con la collaborazione del Centro per la Cooperazione internazionale – CCI e del Centro Studi Difesa Civile di Roma) ha realizzato fra novembre 2017 e gennaio 2018 il corso di formazione  “Approccio di Genere nella cooperazione internazionale (dall’emergenza allo sviluppo)”. L’offerta formativa si è sviluppata attraverso la rassegna di incontri Donne In Difesa Di, la partecipaizone alla conferenza internazionale “Donne In Difesa Di il 24 novembre al CCI, e la formazione con il CSDC di 16 ore econ la partecipazione di 30 partecipanti.

2) Il 25 maggio alle ore 15.00 ci sarà l’incontro presso il CCI di incontro fra le delegate colombiane e le partecipanti al corso

3) Il Centro per la Cooperazione Internazionale di Trento (in collaborazione con YAKU) selezionerà 3  partecipanti (delegate/i italiane/i)  tra coloro che avranno frequentato entrambi i corsi di formazione  per partecipare alle attività di interscambio e formazione in Colombia per due settimane fra gennaio e marzo 2019.

4) Partecipazione nel gennaio 2019 al progetto di Interscambio “Donne per una pace bene comune” in Colombia secondo le attività elaborate da Justicia y Paz e Censat Agua Viva (il ruolo del CCI è quello di supervisionare la coerenza e l’efficacia delle attività in ottica formativa). La missione in Colombia si svolgerà tra gennaio e marzo 2019 nei territori coinvolti dal presente progetto (comunità dei dipartimenti del Cauca, Putumayo, Santander e Cundinamarca). Gli incontri , che vedranno la visita anche ai progetti di sostegno agli acquedotti comunitari di Yaku in Cauca e alle “Scuole per l’Acqua” sostenute da Yaku in Cauca e Putumayo, avranno anche la finalità di costruire nuove articolazioni fra le reti protagoniste dell’interscambio.

IL PROGETTO

“Donne per la Pace Bene Comune fra Italia e Colombia” è un percorso di interscambio fra realtà trentine, italiane e colombiane, per sostenere la cultura di genere e valorizzare il ruolo delle donne difensore della pace e dei beni comuni; contribuisce attraverso la costruzione di nuove alleanze alla lotta globale contro violenza di genere, l’attacco selettivo delle donne difensore di diritti umani ed ambientali nei territori, rafforzando enti ed associazioni di entrambi i Paesi, sostenendo in Colombia il processo di Pace. Propone incontri di sensibilizzazione, formazione ed esperienze sul campo con Centro per la Cooperazione Internazionale di Trento, Centro Studi Difesa Civile, Forum Trentino Pace, Casa Internazionale delle Donne, scuole, comuni, radio. E’ prevista la selezione in Italia e Colombia di 3 delegate per partecipare alle attività di interscambio nei due Paesi.

Il progetto di Interscambio è promosso da Yaku ed appoggiato dalla Provincia Autonoma di Trento – Assessorato alla Cooperazione e Servizio Attività Internazionali

il processo di pace in Colombia

La costruzione della pace e la messa in discussione delle cause che stanno alla radice dell’estrema povertà, del conflitto armato e delle condizioni di iniquità e diseguaglianza che caratterizzano vaste aree del Paese – legate a doppia mandata all’economia estrattivista della Colombia – rendono le donne impegnate in attività di attivismo sociale e politico, obiettivi estremamente sensibili. I dati parlano – nel panorama di centinaia di uccisioni annuali di difensori dei diritti umani ed ambientali – che ogni 19 giorni una donna leader comunitaria o difensora di diritti umani ed ambientali sia ammazzata in Colombia. Dall’altra, sono proprio le donne che storicamente in Colombia stanno sfidando un sistema di accaparramento di risorse – acqua e terra, petrolio, minerali, agroindustria – alimentato dalla presenza di eserciti paramilitari, che affonda le radici in una cultura patriarcale e machista. Le donne – così come la comunità LGTBI – diventano doppiamente simboliche nel panorama sociale e politico  della Colombia e dell’intera America latina. Emblema delle comunità resistenti che territorialmente cercano di difendere spazi di vita e di riconversione ecologica, culture ancestrali e beni comuni, lottando per la costruzione della Pace dal basso.