Caricamento Eventi
15 - 15 Mag in

COMUNICATO STAMPA

 

 

 

 

 

 

In difesa di Wounmainkat (la terra)
di Wuinkat (dell’acqua)
di   Kataa o’ui (della vita)
e  di Anajirra A’in (la Pace)

 

L’ attivista colombiana per i diritti delle donne indigene Angelica Ortiz, ospite a Roma e Trento dal prossimo 23 maggio in vari incontri organizzati da Yaku Onlus e OltrEconomia Festival, è stata minacciata pochi giorni fa da gruppi paramilitari colombiani.

Il grave fatto ha rischiato di mettere in discussione la partecipazione di Angelica negli appuntamenti che in Italia e in Europa la vedono protagonista come testimone per denunciare con fermezza contro la violenza e per il rispetto dei diritti umani.

In Colombia l’allarme per le continue uccisioni a leader comunitari ed attivisti sociali ha costretto più volte l’Onu e le organizzazioni internazionali ad esporsi con comunicati e missioni di valutazione nei territori.

Angelica ha deciso di non cedere alle intimidazioni e sarà comunque con noi a partire dal primo incontro a Roma il 21 maggio alle ore 19.00 presso Zazie nel Metrò, e a Trento il   23 maggio alle ore 18.00 per la presentazione al cinema Astra di Trento, in prima regionale, il film etno- antropologico sulla nazionale Wayuu candidato agli Oscar “Oro verde”.

Sarà occasione per dimostrare tutto il nostro appoggio alla sua organizzazione Fuerza Mujeres Wayuu e a lei, che come tante donne in Colombia e nel mondo stanno affrontando in questo momento la faccia più violenta verso chi da ogni territori difende i diritti di tutti.

 

Il 23 maggio sarà a Trento Angelica Ortiz, rappresentante della Nazione Indigena Wayuu, una delle popolazioni indigene più antiche della Colombia, e dell’associazioni per i diritti delle donne indigene Wayuu Fuerza Mujeres Wayuu – SUTSUIN JIYEYU WAYUU.

Sarà ospite d’eccezione della presentazione al Cinema Astra – in prima regionale – del film candidato agli Oscar “Oro verde – Pajaros de verano “dei registi  colombiani Cristina Gallego e Ciro Guerra (23 maggio ore 18.00, entrata 5 euro), che racconta proprio dei Wayuu, in una saga antropologico-famigliare ambientata fra gli anni Settanta ed Ottanta in una Colombia intrisa dal narcotraffico e dalla violenza.

La notizia è doppiamente entusiasmante: non solo perché avere con noi una donna Wayuu è un grande onore: Angelica con Fuerza de Mujeres Wayuu – SUTSUIN JIYEYU WAYUU, è da anni impegnata nella difesa e promozione dei diritti delle donne indigene wayuu nella regione della Guajira in Colombia. 

Non solo perché Angelica parteciperà alle iniziative di Yaku sul territorio trentino fino al 4 giugno con varia appuntamenti in scuole, festival e collettivi, che avranno nella difesa dell’ambiente e dei diritti umani il loro fulcro, letti attraverso il protagonismo femminile nei territori. (v: www.yaku.eu): fra questi incontri, spicca quello dell’OltrEconomia festival, in cui sarà relatrice insieme alle compagne Tatiana Roa Avendano , presidente di Censat Agua Viva, e Rubiela Centeno 

del movimento per la difesa dei fiumi Rios Vivos,  nelle conferenze del 30 e del 31 maggio dedicati a donne, estrattivismo e difesa dell’acqua e della terra. (v: www.OltrEconomia festival).

Ma soprattutto perché Angelica rischiava di non poter venire: il gruppo paramilitare  colombiano Aguilas Negras l’ha infatti minacciata gravemente, arrivando addirittura a casa sua, dove vive con i suoi figli, lasciando messaggi di minacce di morte verso la sua persona.

Angelica è la terza donna dell’associazione Fuerza Mujeres Wayuu ad essere minacciata in poche settimane, ed è l’ennesima attivista a dover paagare sulla propria pelle i proprio impegno per i diritti del suo popolo.

La situazione della violazione degli Accordi di Pace in Colombia, e dell’impennata drammatica di assassinii e minacce verso chi è impegnato per mettere fine al conflitto colombiano, ha fatto svettare ad oltre 500 i morti ammazzati fra leader sociali e comunitari, ex combattenti e referenti di associazioni e coordinamenti per i diritti umani: una cifra che fa tristemente salire il Paese latinoamericano in cima alle classifiche mondiali per numero di attivisti uccisi.

Le donne colombiane, impegnate in prima linea per la pace e la costruzione di cammini di giustizia sociale ed ambientale, scontano doppiamente l’aumento di una violenza che ha il volto del capitalismo e del patriarcato più feroce.

In una comunicato, l’organizzazione Fuerza de Mujeres Wayuu, denunciano di aver allertato la Commissione Interamericana dei Diritti Umani, vista la latitanza del governo colombiano a rispondere alle loro sollecitudini; ma confermano altresì, che non cedere di un passo nella loro battaglia per la difesa di Wounmainkat (la terra ancestrale wayuu), di Wuinkat (dell’acqua), di   Kataa o’ui (della vita) e  di Anajirra A’in (la Pace).

QUI LA PUNTATA DI RADIOTRE MONDO CON L’INTERVISTA AD ANGELA ORTIZ

Trento, 15 maggio 2019

Associazione Yaku Onlus

OltrEconomia festival

Per info, interviste ed approfondimenti

yaku.eu

francesca.yaku@gmail.com

t 3495812670



Event Details

  • Location
  • Date 15 Maggio 2019 - 15 Maggio 2019
  • Time 8:00 am - 5:00 pm

Prossimi eventi

Non ci sono eventi in arrivo al momento.