Pace

Colombia, le armi in cambio della parola

Dopo 41 anni le FARC lasciano la vita militare e formano un partito politico Articolo uscito su  La Repubblica Online  “Entro il 20 giugno l’ONU riceverà tutti i nostri armamenti – dicono i vertici delle FARC – da quella data la nostra unica arma sarà la parola”. Un processo iniziato con la firma degli accordi di pace fra il primo esercito guerrigliero della Colombia e il governo del presidente Juan Manuel Santos di FRANCESCA CAPRINI QUIBDO’ (dipartimento del Chocò, Colombia) –

La pace sul corpo delle donne in Colombia

Articolo uscito su Il manifesto il 18 aprile 2017 Nella foto in bianco e nero appoggiata nel mezzo della tavola di cemento, Emylsen sorride. Una “sonrisa  llenas de rio, de montaña, de barrio, de dignidad y de amor a la vida” (un sorriso pieno di fiumi, di montagna, di quartieri, di dignita’, di amore per la vita). Cosi’avevano detto di lei quando l’hanno ritrovata morta ammazzata lo scorso 17 gennaio insieme al marito Joe nei dintorni di Puerto Buenaventura, Colombia.  E

Nella Colombia por la Paz, la tragedia dei Nonam che si ripete

Dalle sei di martedì mattina 21 famiglie indigene Nonam hanno inziato il triste abbandono delle proprie capanne, a causa delle continue operazioni armate criminali e di tipo neoparamilitare che da due settimane continuano a svolgersi nel loro territorio, dichiarato Resguardo Humanitario y Biodiverso (Riserva umanitaria e biodiversa)  Santa Rosa de Guayacán nella regione colombiana del Bajo Calima. Eravamo stati dai Nonam, comunita’ indígena colombiana gia’ fortemente a rischio estinzione, nel 2013 in occasione di un’operazione umanitaria svoltasi insieme a PBI e