Forum Italiano MOvimenti per l’Acqua

Campagna del Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua

A seguire il comunicato del Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua, dopo la giornata di mobilitazione nazionale contro il DDL Concorrenza. Veniamo da un periodo di emergenza sanitaria, siamo immersi dentro una drammatica crisi eco-climatica e dentro un drastico peggioramento delle condizioni di vita delle persone, ed ora anche dentro una nuova guerra all’interno dell’Europa.Contemporaneamente nel nostro paese si sta aprendo una nuova stagione di privatizzazioni.Il Governo Draghi si sta adoperando in vari modi per aprire il settore dei servizi pubblici

Acqua in piazza per il diritto al futuro

di Marco Bersani, Attac Italia  (Articolo pubblicato su il manifesto del 13 giugno 2021) Il movimento per l’acqua è tornato in piazza a dieci anni esatti dalla straordinaria vittoria del referendum, nel quale la maggioranza assoluta degli italiani decise in maniera sovrana che l’acqua dovesse essere considerata un bene comune e che il servizio idrico dovesse essere sottratto agli interessi del mercato e affidato alla gestione partecipativa delle comunità territoriali.Come tutte e tutti ricordiamo, quella di dieci anni fa fu un’esperienza inedita di

NO alla proroga, fuori l’acqua da ARERA

La Camera dei Deputati sta discutendo il decreto legge 30/2018 “Misure urgenti per assicurare la continuità delle funzioni dell’Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente (ARERA)” con cui il Governo Gentiloni intende prorogare il mandato dell’ARERA, l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente. Per chi volesse approfondire segnaliamo che al seguente link è pubblicata tutta la documentazione. Per l’enormità dei compensi ai 5 consiglieri dell’ARERA (quasi €1.400.000 l’anno pagato con le tariffe), per la gravità delle loro scelte, per

Carovana “per il diritto all’acqua, per il diritto al futuro”

Il movimento per l’acqua ha aggregato culture ed esperienze differenti, facendo così intravedere nella battaglia per l’acqua il paradigma di un altro modello di società. Dal 2011 sono cambiati 5 governi, tutti hanno ignorato e contraddetto il referendum favorendo la privatizzazione del servizio idrico e degli altri servizi pubblici locali, e reinserendo in tariffa un profitto garantito ai gestori. Oggi una strategia ben più subdola di quella sconfitta dal referendum favorisce i processi di fusione e aggregazione (come ad es. la

Crisi del sistema idrico italiano: l’unica soluzione è una gestione pubblica, partecipativa ed eco-compatibile dell’acqua

Giornata Mondiale dell’Acqua 2017 Istituita nel 1992 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, la Giornata Mondiale dell’Acqua dovrebbe costituire un importante occasione di riflessione a livello nazionale e internazionale. Purtroppo, sempre più spesso, tale riflessione viene piegata agli interessi delle grandi lobby economico-finanziarie che perseverano nella strategia volta alla definitiva mercificazione del bene acqua. LEGGI QUI UN APPROFONDIMENTO Per queste ragioni, come movimento per l’acqua, ci sembra opportuno prendere parola provando ad individuare gli elementi critici e i nodi da sciogliere per