acqua bene comune

Acqua in piazza per il diritto al futuro

di Marco Bersani, Attac Italia  (Articolo pubblicato su il manifesto del 13 giugno 2021) Il movimento per l’acqua è tornato in piazza a dieci anni esatti dalla straordinaria vittoria del referendum, nel quale la maggioranza assoluta degli italiani decise in maniera sovrana che l’acqua dovesse essere considerata un bene comune e che il servizio idrico dovesse essere sottratto agli interessi del mercato e affidato alla gestione partecipativa delle comunità territoriali.Come tutte e tutti ricordiamo, quella di dieci anni fa fu un’esperienza inedita di

Governo di discontinuità? Approvate subito la legge per l’acqua pubblica

Comunicato stampa Nei mesi scorsi abbiamo assistito ad un dibattito intorno alla legge per l’acqua pubblica distorto da una narrazione artatamente creata, su stimolo di Utilitalia, da parte dei maggiori organi di informazione che ha puntato alla costruzione di uno scenario apocalittico sui costi della ripubblicizzazione allo scopo di spaventare l’opinione pubblica e distorcere la realtà dei fatti. Scenari destituiti di ogni fondamento con cifre messe a caso, circa 20 miliardi di euro, completamente smentiti dal dossier presentato dal Forum Italiano

NO alla proroga, fuori l’acqua da ARERA

La Camera dei Deputati sta discutendo il decreto legge 30/2018 “Misure urgenti per assicurare la continuità delle funzioni dell’Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente (ARERA)” con cui il Governo Gentiloni intende prorogare il mandato dell’ARERA, l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente. Per chi volesse approfondire segnaliamo che al seguente link è pubblicata tutta la documentazione. Per l’enormità dei compensi ai 5 consiglieri dell’ARERA (quasi €1.400.000 l’anno pagato con le tariffe), per la gravità delle loro scelte, per

A Roma prove tecniche di repressione contro la democrazia dell’acqua

Martedi 13 giugno 2017, a Roma, si è conclusa  la due giorni promossa dal comitato dell’acqua romano, (CRAP) a 6 anni dalla storico referendum contro la privatizzazione dell’acqua:  27 milioni di persone  l’ 11 giugno  2011 si sono espresse a favore dell’acqua pubblica. Gli anni sono passati ma è ancora vivo e ben radicato il germe del Bene Comune, simboleggiato dall’acqua e dalle pratiche di analisi e resistenza che hanno collettivamente arricchito il percorso pre-referendario e post-voto, contro le privatizzazioni e

STOP TTIP

Intervista di Yaku ad Alex Zanotelli durante la manifestazione a Roma del 7 maggio contro il Trattato transatlantico di libero commercio e gli investimenti TTIP tra l’Unione Europea e gli USA

Da Zanotelli al DDL Madìa per difendere la vita.

Martedì 29 marzo alle ore 17.15 presso l’auditorium del Brione a Rovereto, Padre Alex Zanotelli incontrerà il pubblico trentino ragionando su: “Un Futiuro senz’acqua? Dall’Enciclica di Papa Francesco ai rischi legati al progetto TAV e alle trivellazioni in mare”. Lo stesso giorno verrà votata la Legge di Iniziativa Popolare sull’acqua pubblica alla Camera: quella Legge che un atto di prepotenza da parte del Governo Renzi ha stravolto.