forum italiano dei movimenti per l’acqua

Alex Zanotelli con l'OltrEconomia Festival. Domani alle ore 17 la conferenza stampa.

Venerdì 23 maggio ore 17.00 presso la fontana del Nettuno in Piazza del Duomo a Trento, movimenti ed organizzazioni che promuovono l’OltrEconomia festival, a Trento dal 31 maggio al 2 giugno, presenteranno il programma e gli ospiti insieme a Padre Alex Zanotelli. In caso di maltempo la conferenza stampa si terrà presso la sala Stampa di Palazzo Geremia, in Via Belenzani, 20

SALONICCO: IL REFERENDUM POPOLARE VA A BUON FINE

Nonostante le intimidazioni del governo il referendum contro la privatizzazione dell’acqua a Salonicco si è svolto senza problemi. I volontari non si sono lasciati spaventare e insieme ai municipi hanno lavorato tutta la notte ottenendo la grande vittoria del 90% contro la privatizzazione dell’acqua.

Nasce l’osservatorio popolare sull’acqua e i beni comuni

Con un’iniziativa il 22 marzo a Roma, in occasione della giornata mondiale dell’acqua, presso la Fondazione Lelio Basso e la presenza di Stefano Rodotà, parte l’Osservatorio popolare sull’acqua e i beni comuni. Oltre a Yaku e alla stessa Fondazione, promuovono l’osservatorio, tra gli altri, il Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua, l’Arci, e Attac….

Acqua Diritto Umano in Europa

ICE a Bruxelles e la sua innegabile “portata storica”: portato nel cuore dell’Europa dell’austerità il principio non negoziabile della centalità dei diritti di tutti, e l’esigenza del popolo europeo di sottrarre l’acqua – paradigma dei beni comuni – alla sfera del mercato. Si tratta della prima ICE a giungere sul tavolo della Commissione e il contributo del Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua è stato determinante

Beni comuni intorno a noi

Dopo Trento, è iniziato anche a Bolzano il progetto di sensibilizzazione “Beni Comuni intorno a Noi”. Un percorso per riscoprire insieme agli alunni delle scuole elementari il valore dei beni comuni, a partire dalla difesa dell’acqua, e approfondire i principi della solidarietà internazionale con uno sguardo ai progetti in Bolivia e Colombia promossi da Yaku.

Decreto “Destinazione Italia”: no al condono tombale sulle bonifiche dei siti inquinati

Il Senato sta confermando il regalo per gli autori dei peggiori disastri ambientali già varato la scorsa settimana dalla Camera. Leggi il comunicato stampa “Destinazione Italia, arriva il condono tombale per i disastri ambientali”.L’art. 4 del decreto “Destinazione Italia” è una sanatoria per chi ha inquinato, con tanto di finanziamenti pubblici per gli autori delle devastazioni dei territori. Altro che “chi inquina paga”.A partire dal pomeriggio di martedì 18 Febbraio e fino a mercoledì 19 Febbraio il decreto sarà in discussione