NOTIZIE

STANDING FIRM – I difensori della terra e dell’ambiente in prima linea nella crisi climatica

del 13 Settembre 2023 Questo report e la relativa campagna sono dedicati a tutti gli individui, le comunità e le organizzazioni che stanno coraggiosamente prendendo posizione per difendere i diritti umani, la loro terra e il nostro ambiente. L’anno scorso, 177 persone sono state uccise per aver svolto questo lavoro. Ricordiamo i loro nomi e celebriamo il loro attivismo. Riconosciamo anche che i nomi di molti difensori uccisi l’anno scorso potrebbero essere scomparsi, e forse non sapremo mai quanti altri hanno
CONFERENZA AHRI BILBAO

Congresso Internazionale sulla Difesa dei Diritti Umani sotto attacco – Bilbao 7 – 9 settembre

Yaku, nell’ambito del progetto di formazione sui programmi di difesa delle persone difensore di diritti umani ed ambientali sotto minaccia, sarà fra i partecipanti del congresso internazionale di Bilbao fra il 7 ed il 9 di settembre 2023, organizzato dall’Università Deusto, con l’Istituto per i Diritti Umani Pedro Arrupe, nel quadro de la Asociación Internacional de Institutos de Derechos Humanos (AHRI, Association of Human Rights Institutes) Il tema del congresso internazionale sarà il ruolo dei difensori dei diritti umani, una delle attività

Un altro Ecuador è possibile

Pubblicato il 23 Agosto 2023. Di Francesco Martone*. Lo scorso fine settimana l’Ecuador è andato alle urne per eleggere il prossimo presidente ed il parlamento dopo la decisione presa dal presidente uscente Guillermo Lasso, di sciogliere anticipatamente il Congresso applicando il meccanismo della “muerte cruzada” previsto dalla Costituzione. Motivo principale di tale decisione la determinazione del Congresso di procedere con la procedura di “impeachment” nei suoi confronti per alcuni casi di corruzione che lo vedono più o meno direttamente coinvolto. In

La violenza genocida contro gli indigeni in Brasile è aumentata sotto Bolsonaro

Pubblicato il 4 Agosto 2023. Partecipanti all’Accampamento della Terra Libera, una tradizionale manifestazione indigena annuale, che quest’anno aveva come tema la ripresa delle demarcazioni delle terre indigene, interrotte durante i quattro anni di governo dell’ex presidente di ultradestra Jair Bolsonaro. Immagine: Fabio Rodrigues-Pozzebom/Agência Brasil RIO DE JANEIRO – “I proprietari terrieri ora uccidono con i loro veicoli, perché investire le persone non è un crimine, è un incidente. Seguono le indicazioni dei loro avvocati”, ha avvertito Simão Guarani Kaiwoá, sopravvissuto a

In Honduras un attivista è stato assassinato per aver difeso gli indigeni contro le lobby minerarie

Pubblicato il 20 giugno 2023 | di Rosita Cipolla Si chiamava Oscar Domínguez, viveva in Honduras e aveva scelto di mettere la sua esistenza al servizio della sua comunità e delle terre minacciate dalle lobby minerarie. Qualche giorno fa, però, la sua vita è stata spezzata in modo brutale. Il suo nome va ad aggiungersi alla lunga lista insanguinata degli attivisti ambientali uccisi nel Paese del Centro America. Freddato a colpi d’arma da fuoco da due uomini che si sono introdotti

È morto il rivoluzionario peruviano Hugo Blanco

Di Fernando Arellano Ortiz / Hugo Blanco, il 26 Giugno 2023 “Per affrontare la guerra del grande capitale contro l’umanità, non c’è altro modo che costruire il potere dal basso” In omaggio al rivoluzionario scomparso, riproduciamo questa intervista pubblicata su La Haine il 21/11/2013. Perù: non c’è speranza attraverso le elezioni Forte dell’esperienza maturata in decenni di lotta e resistenza popolare, Hugo Blanco Galdós, uno dei principali leader della leadership politica e contadina del Perù, non esita a sottolineare che per

RIPRENDIAMOCI IL COMUNE!

GUARDA IL VIDEO INTEGRALE Proposta di una campagna per l’approvazione di due leggi d’iniziativa popolare per la riforma della finanza locale e per la socializzazione di Cassa Depositi e Prestiti CERCA IL COMITATO PIÙ VICINO A TE >> Perché una campagna e due leggi d’iniziativa popolare Le molteplici crisi di questo modello economico e sociale rendono evidente l’insostenibilità di una società regolata dal mercato e finalizzata al profitto individuale. Un nuovo modello ecologico, sociale e relazionale è possibile a partire dalle

Colombia: assassinati due giovani indigeni appartenenti al Popolo Awá

Puerto Caceido,Putumayo – Cunicato della Comisión Intereclesial de Justicia y Paz mercoledì 14 giugno nel pomeriggio, nella comunità della Isla, municipio di Puerto Caceido, sono stati ritrovati i corpi assassinati dei fratelli Heivar Stibe Pai, di 20 anni e di Luis Migue Pai di 23 anni. I due giovani sono stati catturati da uomini armati, legati con le mani dietro la schiena e uccisi con arma da fuoco. La responsabile di questo duplice assassinio sarebbe la struttura armata Comandos de Frontera-Ejercito

ECOSISTEMA ACQUA

16 giugno dalle ore 15.00 Lavis (Trento) – Auditorium comunale – Dalle ore 15.00 Al referendum del 12 e 13 giugno 2011, 26 milioni di cittadini italiani sancirono che sull’acqua non si sarebbe potuto più fare profitto. E con quel “Sì” tracciato sulla scheda -si trattava del secondo di quattro quesiti su servizio idrico, nucleare e legittimo impedimento- decisero di abrogare (parzialmente) una norma relativa alla tariffa dell’acqua che prevedeva l’“adeguata remunerazione del capitale investito”. Togliere quel passaggio comportava niente più
In difesa dell'acqua e dei beni comuni
Aiutaci anche con una piccola donazione!

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter e sarai sempre aggiornato su eventi, iniziative, nuovi progetti.